Cosa fare ad Edimburgo

Dopo avervi raccontato il mio itinerario di 7 giorni nelle Highlands scozzesi, è giunta l’ora di parlarvi della città in cui il nostro viaggio in Scozia è iniziato e finito: Edimburgo.

Abbiamo passato fin troppo tempo in città, ben sei giorni, convinti che il lungo viaggio in aereo da Perth, in Australia, ci avrebbe provato un po’ troppo per visitare Edimburgo in due giorni. Ebbene, forse ci sbagliavamo e nonostante il jetlag sarebbero stati sufficienti tre giorni. Se quindi state pensando di fare un viaggio toccata e fuga in Scozia, sappiate che due o tre giorni ad Edimburgo possono anche bastare, sebbene sia davvero consigliabile allungare il viaggio per fare un giro nelle Highlands.

Edimburgo ci è piaciuta un sacco. Dopo mesi passati a vivere in zone abbastanza remote dell’Australia, dove i colori predominanti sono il rosso della terra e l’azzurro del cielo, siamo rimasti colpiti dal verde brillante e quasi fluorescente che sembra ricoprire ogni angolino di Scozia e che persino in città non manca. Le vie medievali del centro storico, i vecchi edifici in pietra e il suono delle cornamuse che echeggia dalle vie principali ci hanno stregato fin da subito.

Edimburgo è una città ricca di cose da fare: ci sono tanti musei per gli amanti della cultura, castelli e palazzi per chi ama la storia, ottimi negozi dove fare shopping ed una miriade di passeggiate in centro e nella natura. Ecco alcuni degli highlights:

Royal Mile

La via principale del centro storico, piena di ristoranti, bar e negozi. Gli edifici ai lati della strada sono molto caratteristici ed è qui che inizierei un’uscita serale ad Edinburgo. Questa via è il punto di partenza di molti tour gratuiti del centro, tra cui anche i celebri tour dei fantasmi, che sono famosi per essere molto interessanti.

Arthur’s Seat

Molti turisti evitano di arrampicarsi sulla collina più alta della città, ma secondo me ne vale assolutamente la pena, sia perchè non ci vuole molto a salire, sia perchè la vista dalla cima è splendida e offre un primo assaggio di quello che è il paesaggio predominante nelle Highlands. Il mio punto preferito della città, consiglio di passare almeno mezza giornata a girovagare per queste colline.

Calton Hill

Un’altra collinetta, molto più centrale e comoda da raggiungere rispetto ad Arthur’s Seat, famosa per il suo chiostro e la vista sul castello di Edimburgo. Ottimo posto dove fare un aperitivo pic-nic per ammirare il tramonto, sempre che questo si faccia vedere… non è facile sconfiggere le nuvole 🙂

Il castello

Attrazione turistica principale della città, non si può andare ad Edimburgo senza dare un’occhiata al suo famoso castello. Devo però dire che è sufficiente guardarlo da fuori: a meno che non siate dei fanatici dei castelli, potete evitare di pagare il salato biglietto d’ingresso per vedere l’interno, che a mio parere è un po’ deludente.

Dani al castello di Edimburgo

Dean Village e la camminata lungofiume

Consigliata anche la camminata lungo il fiume Leith, soprattutto il tratto vicino al Dean Village, dove ci sono dei bellissimi edifici storici.

Giardini botanici reali

I giardini botanici non sono necessariamente uno dei must-see della città, ma per chi si ferma qui per un po’ più di tempo vale comunque la pena farci un giretto. Ci sono alberi e piante provenienti da tutto il mondo ed una bellissima cappelletta dedicata alla regina madre, il cui interno è completamente decorato da conchiglie e pigne.

Gite fuori porta

Edimburgo offre abbastanza intrattenimento per una visita di qualche giorno, ma se, come noi, vi doveste fermare in città un po’ più a lungo del necessario, si possono effettuare delle belle gite fuori porta con i mezzi pubblici, senza dover per forza noleggiare una macchina. Ecco le mie preferite.

Linlithgow

Linlithgow è un carinissimo paese a circa 20 minuti di treno da Edimburgo. È famoso per il suo bel castello in buono stato di conservazione ed il laghetto sul quale si affaccia. Sarà che abbiamo avuto la fortuna di fare questa gita in una splendida giornata di sole, ma fare il giro del lago a piedi e contemplare il castello da più angolazioni è stato davvero bello. La cittadina è anche attraversata da un canale che collega Edimburgo e Glasgow, un altro luogo dove fare una bella passeggiata.

Linlithgow

Dumfernline

Questo paesino dal nome quasi impronunciabile è un’altra opzione per una gita fuori porta a causa della sua bella abbazia ed il castello, che purtroppo è un po’ diroccato. Lo si può raggiungere in treno comprando, come nel caso di Linlithgow, uno degli economici biglietti di andata e ritorno in giornata che sono in vendita presso uno sportello automatico nell’ufficio turistico di Edimburgo. Sulla via del ritorno ci si può anche fermare a metà strada per dare un’occhiata al famoso ponte rosso di Edimburgo.

Edimburgo, comunque, non solo merita una visita per le sue tante attrazioni turistiche, ma anche per l’atmosfera generale che si respira tra le vie della città, i bei viottoli medievali e le particolarità culinarie scozzesi, come un piatto di haggis o le baked potatoes giganti, alcune pietanze sono adatte solo ai palati più intrepidi. 😉

 

Voi ci siete mai stati? Impressioni?

The following two tabs change content below.
Ho una strana visione del mondo. Non cerco un posto fisso. Credo che viaggiare costi meno che stare a casa. Amo la natura, faccio fatica a stare in cittá. Mi piace vivere con semplicitá. Ho fatto molti viaggi intorno al mondo, il piú lungo (per ora) é durato 15 mesi e ha dato vita a questo blog. Non mi piace andare in vacanza, preferisco viaggiare 🙂

2 pensieri su “Cosa fare ad Edimburgo”

  1. hai mai letto il libro Un giorno? a me è piaciuto tanto per la storia e poi c’è una scena bellissima proprio sotto il castello che mi ha fatto venire una voglia matta di visitarla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 18 =