Cosa fare a Taormina

Taormina occuperà sempre un posto particolare nel mio cuore, dato che ci ho passato una breve e divertentissima vacanza-lavoro qualche estate fa. Rimarrà per sempre nei miei ricordi per l’atmosfera romantica ed un po’ melodrammatica (sarà per le canzoni strappalacrime suonate dai musicisti di strada o sfuggite alle radio di bar e negozietti), la spettacolare vista sulla costa sottostante, l’Etna ed i bellissimi edifici storici, tra cui il teatro greco, che le conferiscono una bellezza senza tempo.

La prima impressione della cittadina può essere deludente: di giorno è invasa da turisti sbarcati dalle navi da crociera o arrivati in giornata da altre località turistiche e di conseguenza la via principale, Corso Umberto, può diventare un vero e proprio fiume di gente. Consiglierei quindi di non venire in giornata, ma di fermarsi almeno una o due notti in una delle tante sistemazioni a Taormina: dai bellissimi e lussuosi hotel a due passi dal centro ai più piccoli alberghetti ed ostelli un po’ più nascosti.

COSA FARE A TAORMINA

Un posto imperdibile è sicuramente il teatro greco, probabilmente il punto dal quale si può godere della vista migliore sulla costa circostante e sul vulcano Etna. È un luogo magico e senza tempo, da visitare in primavera o autunno, meglio presto di mattina, quando non è troppo affollato.

taormina

Da non perdere anche una passeggiata serale lungo il Corso Umberto, che taglia a metà la parte del centro storico della città. Lungo il percorso si possono visitare luoghi d’interesse come la Torre dell’Orologio, il punto in cui terminava l’antica città greco-romana e dove iniziava la parte medievale, la piazza duomo, con una bella cattedrale ed una fontana barocca e Palazzo Corvaja, costruito dagli arabi sull’antico foro romano.

Inoltre, vale assolutamente la pena abbandonare il corso per andare a perdersi tra le piccole stradine che vanno verso il basso o si arrampicano per il pendio sul quale sorge il paese: scoprirete scorci davvero poetici, piccole piazzette ombrose ed abbandonate, decorate da fiori, e negozietti di ceramiche e terrecotte, oltre che i bellissimi e rilassanti giardini di Villa Comunale.

granita siciliana

E poi anche la vita notturna non delude! Ci sono lounge bar e localini un po’ ovunque, mentre per andare a ballare consiglio il club “La Giara”; il punto di riferimento delle mie serate a Taormina!

MARE

Taormina è situata su una collina, a circa 200 metri sul livello del mare, quindi la spiaggia non è proprio dietro l’angolo, ma non disperate, ci sono comunque vari modi per scappare verso il basso e fare un bagno rinfrescante. I più attivi possono scendere direttamente a piedi lungo un bel cammino lastricato che arriva fino alla spiaggia davanti all’isola Bella, che si può raggiungere a nuoto o camminando sulla lingua di ciottoli che la collega alla terraferma. L’isola è una riserva naturale ed i pochi vecchi edifici che vi sorgono sono un museo. Per tornare a Taormina ci sono due alternative: si può risalire per la stessa strada da cui si è arrivati (meglio farla al tramonto per godersi la bellissima vista tinta d’arancio e per non schiattare di caldo!), oppure si può prendere la funivia che in pochi minuti riporta in paese.

isola bella

In alternativa si può andare a Giardini Naxos, il prossimo paese andando verso Catania. Lo si può raggiungere facilmente in bus per fare un bagno al mare o visitare i resti dell’antico insediamento greco, situati nel parco archeologico.

PASSEGGIATE

Se camminare fino all’isola bella non vi basta, potete fare una passeggiata fino a Castelmola, un bellissimo borgo su una montagnola sopra Taormina, dal quale si può vedere il teatro greco dall’altro e, in giornate limpide, la Calabria. Il punto più alto del paese, presso dei ruderi di un vecchio castello, è raggiungibile dalla piazzetta principale del paese seguendo un sentiero.

Insomma, Taormina ha molto più da offrire che una prima impressione iper-turistica ed affollata e vale assolutamente la pena fermarsi per qualche notte per godersi la vista sul mare anche al tramonto e scoprire i tanti bellissimi angolini nascosti, che impossibilmente si possono scovare in un solo giorno.

The following two tabs change content below.
Ho una strana visione del mondo. Non cerco un posto fisso. Credo che viaggiare costi meno che stare a casa. Amo la natura, faccio fatica a stare in cittá. Mi piace vivere con semplicitá. Ho fatto molti viaggi intorno al mondo, il piú lungo (per ora) é durato 15 mesi e ha dato vita a questo blog. Non mi piace andare in vacanza, preferisco viaggiare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + diciassette =