Gite in giornata da Perth

Perth è un ottimo punto di partenza per lunghi viaggi in Australia Occidentale, ma può anche essere usata come base per una serie di gite in giornata, alla scoperta di luoghi come il deserto dei pinnacoli, celebre per le strane formazioni rocciose che spuntano dalla sabbia color ocra, o Rottnest Island, popolata da un carinissimo animale di cui parleremo tra poco.

Come al solito, per qualsiasi attività al di fuori di una grande città in Australia, è necessario noleggiare una macchina, un’opzione che offre una maggior libertà rispetto ai tour organizzati e costa anche decisamente meno. Vediamo ora quali luoghi si possono esplorare con Perth come punto d’appoggio, senza dover fare troppe ore di macchina, una cosa non facile in Australia 😉

5 Gite in giornata da Perth

Yanchep National Park

Il Yanchep National Park, a 50 km da Perth, è un ottimo luogo dove fare una passeggiata nel bush australiano ed offre la possibilità di osservare canguri e wallaby liberi in natura, oltre che un numero limitato di koala, una specie non nativa dell’Australia Occidentale che vi è stata introdotta nel corso del secolo scorso. Il parco è ricco di sentieri, il più carino dei quali costeggia il laghetto vicino all’entrata, ci sono tanti barbecue e tavolini da picnic dove mangiare e rilassarsi ed è anche possibile visitare tre delle oltre 400 grotte sparse per il parco.

Il costo d’entrata è di soli 13 dollari a veicolo, con un massimo di 10 persone per mezzo (nel 2017). La visita alle grotte comporta un costo aggiuntivo.

C’è chi dedica solo un’ora al Yanchep National Park, magari sulla via del rientro a Perth dal deserto dei pinnacoli, chi ci passa tutto il giorno. I sentieri, le grotte e gli animali sicuramente offrono abbastanza intrattenimento per una giornata, ma chi fosse di fretta può farci un salto veloce giusto per vedere i koala e scattare due foto al lago.

Un adorabile Koala

Deserto dei Pinnacoli

Il deserto dei pinnacoli si trova a quasi 200 km da Perth ed è la meta più lontana che propongo in questa guida. Molti turisti si dirigono al deserto, situato nel Nambung National Park, tramite un tour organizzato, ma la macchina rimane il modo migliore per arrivarci, anche per effettuare alcuni stop lungo il percorso. Per la visita al deserto, infatti, bastano un’oretta o due, il tempo necessario per camminare lungo il sentiero che si snoda tra le formazioni calcaree, fare qualche foto e visitare il discovery center, che contiene informazioni sulla formazione delle statuette di roccia. Considerando le alte temperature che caratterizzano la zona in primavera ed estate, conviene programmare la gita presto di mattina e riempire il pomeriggio con altre attività, tra cui una rapida visita al Yanchep National Park ed una sosta a Lancelin, una cittadina a 130 km da Perth, conosciuta per le sue dune di sabbia bianca, che formano un affascinante piccolo deserto bianco in costante movimento.

Deserto dei pinnacoli

Rottnest Island

L’isola di Rottnest è sicuramente un posto da non perdersi, sia per le sue bellissime spiagge bianche e l’acqua cirstallina, che per i tanti sentieri escursionistici e le piste ciclabili (sull’isola non è possibile spostarsi in macchina). Il motivo principale per passare una giornata qui, tuttavia, non ha niente a che vedere con i sentieri ed il mare, bensì con una simpatica piccola creatura, che ormai è possibile trovare in qualsiasi altra parte d’Australia: il quokka. Questo sorridente animaletto, più piccolo di un gatto, è originario di Western Australia, ma a causa dell’introduzione di alcune specie europee, come il cane e la volpe, è ormai molto difficile da trovare sul continente australiano. A Rottnest Island, invece, dove certe minacce non sono arrivate, prolifera. 🙂 Li abbiamo visti ovunque: sotto ad alberi e cespugli, in mezzo ai sentieri, vicino alle spiagge, vicino ai resort e campeggi dell’isola. Comune a tutti è una gran curiosità e voglia di socializzare, forse a causa dei tanti turisti che danno loro da mangiare e da bere, una cosa che non si dovrebbe fare assolutamente. I quokka sono carini e per niente pericolosi, spesso cercano di infilarsi negli zaini dei turisti in cerca di cibo e si lasciano avvicinare (anzi, sono loro ad avvicinarsi!) per scattare uno dei famosi “quokka selfie”.

Quokkino

L’unico lato negativo di una visita a Rottnest è il biglietto del traghetto, il cui prezzo oscilla tra 80 e 115 dollari a persona a seconda del punto di partenza, Perth o Fremantle. Ma tenete gli occhi aperti! Ogni tanto è possibile trovare delle buone offerte sui siti ufficiali delle varie compagnie di traghetti, che talvolta offrono biglietti a metà prezzo e fanno venire volgia di recarsi a Rottnest non una, ma due volte. 🙂

Swan Valley

Gli amanti di cibo e vino non possono perdersi una giornata nella Swan valley, ricca di vinerie, fabbriche di cioccolato, formaggi e liquori, dove spesso è possibile fare degustazioni gratuite o a basso costo – per standard australiani. Nonostante Margaret River, a quasi 300 km a sud di Perth, sia la destinazione più conosciuta per il turismo enogastronomico in Australia occidentale, la Swan valley rimane decisamente più abbordabile per chi ha poco tempo, dato che si torva a meno di 30 km da Perth.

Serpentine National Park

Il Serpentine National Park, tanto decantato dagli australiani, purtroppo ci ha deluso un po’: i sentieri che lo attraversano sono carini ed offrono una buona occasione per sgranchirsi le gambe, ma la cascatella per il cui il parco è conosciuto, è piccola e deludente. Una gita che va bene per chi si trova a Perth per tanto tempo e vuole passare una giornata alternativa.

Sempre in un giorno è possibile visitare anche il John Forrest NP e i giardini botanici di Araluen, ma non essendoci stata non me la sento di proporli. Qualcuno di voi magari li conosce e sa dirci qualcosa a riguardo? 🙂

The following two tabs change content below.
Ho una strana visione del mondo. Non cerco un posto fisso. Credo che viaggiare costi meno che stare a casa. Amo la natura, faccio fatica a stare in cittá. Mi piace vivere con semplicitá. Ho fatto molti viaggi intorno al mondo, il piú lungo (per ora) é durato 15 mesi e ha dato vita a questo blog. Non mi piace andare in vacanza, preferisco viaggiare 🙂

Ultimi post di Anna (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 2 =