Vacanze all’Isola d’Elba

Oggi vi parlo di una bellissima isoletta nel Mar Meditterraneo che vorrei consigliare a tutti quelli che, alle porte di agosto, sono ancora indecisi su dove andare al mare quest’anno. Io ci sono stata tanti anni fa ma ne ho ancora un vivido ricordo!

Vacanze all’Isola d’Elba

L’isola d’Elba ha tanto da offrire per tutti i gusti: spiagge sabbiose, con ciottoli, ghiaia o scogliere. Chi ama il mare può sguazzare nell’acqua cristallina, chi ama il trekking può esplorare l’interno dell’isola, caratteristica per la tipica vegetazione mediterranea che vi cresce, chi si interessa per storia e cultura può visitare i numerosi borghetti tipici, la casa di Napoleone (vi ricordate che è stato qui in Esilio?) o le rovine etrusche e romane.

Consiglio di noleggiare una macchina o un motorino per esplorarla al meglio, o di caricare direttamente la vostra auto –o biciletta, nel caso foste appassionati- sul traghetto, così potrete girarla tutta in completa autonomia e tranquillità.

Spiagge

Partiamo con le spiagge, di cui ce n’è davvero per tutti i gusti. Nella zona sud dell’isola, dove, tra l’altro, c’è anche più movimento, si concentrano le spiagge sabbiose: Marina di Campo, lunga due chilometri e frequentata dai giovani, Fetovaia, dai bassi fondali, la Spiaggia dell’Innamorata, il lido di Capoliveri o Seccheto. A nord, invece, Scaglieri, Cala dei Frati, con sabbia mista a ghiaia, Procchio, Forno e Padulella, anche questa con il fondale ghiaioso, ma dai colori spettacolari.

Molte di queste spiagge sono attrezzate e con i fondali abbastanza bassi.

Spiaggia di Padulella
Spiaggia di Padulella

Molto bella anche la Costa dei Gabbiani, a sud-est, poco visitata perchè difficilmente raggiungibile: le strade sono sterrate e le spiagge sono facilmente accessibili solo se si è ospiti dell’albergo che è proprietario dell’intera riserva faunistica, se no c’è da camminare per circa 3 km. Qui non solo c’è una bella spiaggia, ma anche tante calette.

Calette

Il bello dell’isola, secondo me, sono proprio le tante calette nascoste, ideali per chi è in cerca di un po’ di tranquillità. Spesso sono raggiungibili solo a piedi e con un po’ di fatica, oppure in barca. Una di queste spiagge nascoste è Le Tombe, così chiamata per la presenza di alcune tombe etrusche nelle vicinanze. Anche lungo la Costa dei Gabbiani si possono trovare tantissime calette nascoste, da raggiungere in barca. Ma la cosa migliore da fare, secondo me, è recarsi ad una delle spiagge attrezzate e noleggiare un pedalò per almeno qualche ora, così si possono esplorare piccoli tratti di costa in autonomia e ci si può tuffare nell’acqua cristallina e rinfrescante dall’imbarcazione. Non dimenticate di portarvi maschera e boccaglio, il mondo sottomarino è tutto da scoprire!

Vita notturna

Se vi piace uscire di sera consiglio di fare un giro a Marina di Campo, Capoliveri o Porto Azzurro, che di sera si anima per i suoi negozi e le tante pizzerie lungomare. L’isola, comunque, è un posto tranquillo e non esiste una vera e propria movida, quindi è perfetta per chi ha voglia di tranquille uscite serali o è in vacanza con i bambini.

Capoliveri
Capoliveri. Foto di residencedellaluna.it
Cultura

E per finire, non può mancare la culura. L’Isola d’Elba ha una storia antica che ha lasciato numerose tracce: ci sono le ville romane, le fortezze medicee a Portoferraio e la Villa di Napoleone, una tappa obbligatoria. L’isola è anche conosciuta per i suoi minerali, il negozio di minerali ed il museo mineralogico di Porto Azzurro e le Miniere di Capoliveri. E poi ci sono le fortificazioni, le torri e le mura costruite a partire dal VIII secolo, quando pirati normanni, islamici e greci attaccarono ripetutamente l’isola. Da visitare, quindi, anche la torre di San Giovanni, presso Marina di Campo, il castello di Volterraio, o le chiese fortificate di San Niccolò a San Piero in Campo e San Nicola a Poggio, che purtroppo si rivelarono inutili quandi i pirati Barbarossa e Dragut devastarono tutto nel Cinquecento.

Che siate in cerca di storia, spiagge sabbiose ed attrezzate, calette nascoste, scogliere, trekking o tranquilli ristorantini lungomare, l’isola d’Elba è il posto giusto. E ricordate di andarci in macchina per poterla girare al meglio, potete tranquillamente procedere con la prenotazione traghetti per le vacanze all’Isola d’Elba ed includere il vostro veicolo, così non dovrete noleggiare qualcosa sul posto 🙂

E buon viaggio! 🙂

The following two tabs change content below.
Ho una strana visione del mondo. Non cerco un posto fisso. Credo che viaggiare costi meno che stare a casa. Amo la natura, faccio fatica a stare in cittá. Mi piace vivere con semplicitá. Ho fatto molti viaggi intorno al mondo, il piú lungo (per ora) é durato 15 mesi e ha dato vita a questo blog. Non mi piace andare in vacanza, preferisco viaggiare 🙂

Un pensiero su “Vacanze all’Isola d’Elba”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 2 =