VALLE DEI TEMPLI E SCALA DEI TURCHI: DUE MUST-SEE SICILIANI

Ormai c’è profumo d’estate da un pezzo ed è ora di pensare a cosa fare nei mesi caldi di quest’anno! Se ancora non aveste deciso dove andare ad abbrustolirvi al sole, vi consiglio la bellissima Sicilia, un posto che mi ha catturato ed affascinato fin dal primo momento.

Avevo già pubblicato tempo fa un articolo sulla bellissima cittadina di Taormina, situata in una posizione davvero eccezionale, ma vorrei presentarvi anche la splendida zona di Agrigento, che si è persino meritata un posto nella mia classifica “i 10 posti più spettacolari del mondo”.

Scala dei Turchi

Il punto di interesse in questione, che secondo me davvero è tra i più spettacolari che ci siano, è la Scala dei Turchi, un’impressionante parete rocciosa di colore bianco puro che si erge sul mare. Il contrasto tra l’acqua turchese e l’abbagliante scalinata bianca è mozzafiato, per non parlare della vista dalla cima della scalinata, che si può raggiungere o dalla spiaggia, o scendendo a piedi lungo sentierini abbastanza ripidi, tra Porto Empedocle e Realmonte.

Scala dei Turchi

La roccia che costituisce la scogliera, inoltre, è calcarea ed argillosa, quindi non è insolito vedere i turisti ricoprirsi completamente di questa strana poltiglia bianco-grigiastra, ottenuta sciogliendo la pietra in acqua. Non me la sento di consigliare questa pratica, anzi, la sconsiglierei, dato che danneggia irreparabilmente l’ambiente e non fa neanche tanto bene alla pelle: si tratta infatti di marna bianca, non argilla vera e propria.

Quindi: tante foto, magari un bel bagnetto rinfrescante nelle fresche acque mediterranee e poi via ad esplorare le altre bellezze della provincia!

Valle dei Templi

A venti minuti dalla Scala dei Turchi, infatti, sorge la bellissima Valle dei Templi, consigliatissima a chi ama la storia. Si tratta di un vasto sito archeologico in eccellente stato di conservazione, famoso, come dice già il nome, per i suoi maestosi templi dorici. Oltre ai templi, si possono ammirare altri resti delle epoche passate, tra cui la necropoli, alcune fortificazioni, due Agorà ed alcune costruzioni più recenti di epoca romana.

Dopo una mattinata alla Scala dei Turchi e magari un bel pranzetto tipico siciliano, è ideale recarsi alla Valle dei Templi nel tardo pomeriggio, magari persino poco prima della chiusura (che in alta stagione è dopo le 11 di sera), per ammirare queste bellezze del passato nella più dolce luce del tramonto.

Sia la Scala dei Turchi che la Valle dei Templi sono facilmente raggiungibili in auto da Catania o Palermo, a loro volta collegate alla penisola italiana da numerosi voli verso i principali aeroporti italiani e i traghetti, tra i quali sono molto comodi i traghetti da Civitavecchia a Palermo, che partono nei pressi di Roma.

Ovviamente in Sicilia c’è molto altro da vedere! Per darvi ancora qualche spunto, vi rimando all’articolo su Taormina già nominato in precedenza e ad una lista di altri cinque luoghi d’interesse famosi, tra cui il bellissimo parco dell’Etna, uno dei miei luoghi preferiti sull’isola.

The following two tabs change content below.
Ho una strana visione del mondo. Non cerco un posto fisso. Credo che viaggiare costi meno che stare a casa. Amo la natura, faccio fatica a stare in cittá. Mi piace vivere con semplicitá. Ho fatto molti viaggi intorno al mondo, il piú lungo (per ora) é durato 15 mesi e ha dato vita a questo blog. Non mi piace andare in vacanza, preferisco viaggiare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + otto =